Per me, la macchina fotografica è un libro di schizzi, uno strumento di intuizione e spontaneità.

(Henri Cartier-Bresson)

Prossimo Workshop in programma

Finalmente, dopo tanti sacrifici, abbiamo ripreso le attività del club. Dopo le uscite adesso anche i corsi e workshop in presenza, sempre con le dovute precauzioni del caso e nel pieno rispetto delle norme anti-covid.

Il primo sarà quello di still life il prossimo 26 giugno, con inizio alle ore 15:00 presso la nostra sede. Vi ricordo che i posti sono limitati quindi se qualcuno fosse interessato a partecipare dovrà contattare il club fotoamatori gioiesi il prima possibile e dare conferma della propria partecipazione. 

Nei prossimi mesi saranno riprogrammati altri corsi e workshop quindi, se sei interessato a frequentarli torna spesso su questa pagina oppure visita la pagina Calendario Eventi 2021 sul sito del club. 

Ti ricordo che i nostri corsi sono gratuiti oppure soggetti ad un piccolo rimborso per la stampa di eventuali dispense e/o altre spese sostenute dal club per la realizzazione dell’evento. Se vuoi suggerire un argomento da aggiungere al nostro programma formativo oppure proporti come docente per promuovere un tuo corso, contattami (o direttamente la segreteria del club), sarà un vero piacere collaborare con te.

Progetti

Presto o tardi ti rendi conto che la fotografia non è semplicemente una frazione di secondo che hai rubato al tempo ma qualcosa di più. Diventa il tuo modo di esprimerti, di rappresentare il Mondo che ti circonda e così, grazie alla luce, cominci a raccontare le tue storie, scatto dopo scatto dopo scatto…

Blog

Lo spazio web di un fotografo, solitamente, tende ad essere una vetrina minimalista con solo scopo di far vedere le immagini. Io ho sempre preferito il blog, mi piace riempire le pagine ma non solo con le fotografie.

Portfolio

Raccontare una buona storia attraverso una serie di immagini é forse l’impresa più dura per un fotoamatore che, usando la propria originalità e sensibilità, deve dare un senso a tutta la sequenza. 

Video

Non mi sono mai considerato un videomaker ma ogni tanto, in modo molto amatoriale, mi piace girare qualche video per riprendere le uscite fotografiche o, comunque, per parlare di fotografia.

  • Uscite Fotografiche
  • Corsi e Workshop
  • Camera Oscura

Le uscite fotografiche sono il punto di partenza di chi vuole approfondire la conoscenza di un territorio o di una popolazione. Le uscite fotografiche sono un ottimo spunto per iniziare un racconto fotografico ma anche un modo per rafforzare il legame con gli  altri amici fotoamatori. Si esce insieme per fotografare, si condividono piaceri ma, come potrebbe accadere quando si visitano luoghi poco raccomandabili, ci si guarda le spalle a vicenda. Con il club cerchiamo sempre di organizzare delle uscite fotografiche sempre diverse. Alcune volte ci rechiamo dentro i borghi per fotografare gli abitanti dei piccoli centri urbani altre volte, invece, andiamo alla ricerca di uccelli che volano, piccolissimi insetti, alte vette rocciose o  lunghissime cascate. E' vero che ognuno ha il proprio genere fotografico preferito ma ogni tanto fa bene anche cambiare. 

Per saperne di più clicca qui!

Per quanto riguarda i corsi e i workshop vi rimando all'offerta formativa del mio club che nel corso degli anni è cresciuta tanto da abbracciare tutti i generi fotografici. Personalmente, oltre al corso base e quello avanzato, mi occupo anche di sviluppo e stampa in camera oscura, realizzazione di portfolio, corso avanzato di street-photography, corso di fotografia paesaggistica e di astro-fotografia. 

Per saperne di più clicca qui!

Una delle mie grandi passioni è proprio la camera oscura. Credo che un vero amatore della fotografia non possa fare a meno di prendere in considerazione l'idea di sviluppare e stampare da sé i propri rullini. Ho realizzato alcuni video in cui spiego passo passo come organizzare al meglio la propria camera oscura casalinga: cosa comprare e soprattutto quando e da chi comprare. Inoltre, dedicando uno specifico spazio a questo argomento nel mio canale YouTube, cerco sempre di inserire contenuti interessanti che possano tornare utili agli appassionati di camera oscura. Se l'argomento ti interessa dai un'occhiata ai miei video, alcuni dei miei consigli potrebbero farti risparmiare parecchio tempo e denaro. 

Per saperne di più clicca qui!

Japan - Photographic Travel Guide

A photo journey into japanese culture​

With a story of images and words, the author recounts the ancient cities, rites and traditions of the Japanese people.

This book is a fascinating photographic journey to discover both the most famous and the least known places that deserve to be visited.

Recensioni Amazon

Giappone - Guida Fotografica di Viaggio

Alla scoperta della cultura giapponese

Attraverso un racconto fatto di immagini e parole, la guida racconta città, riti e tradizioni millenarie del popolo giapponese.  

Un affascinante viaggio fotografico per scoprire sia i luoghi più noti, che quelli più sconosciuti e che meritano di essere visitati.

Guida Fotografica perfetta!

"Non è una guida turistica, nemmemo un libro da leggere ma un bellissimo foto-libro con molti consigli utili e tanti spunti fotografici. Proprio quello che volevo, ve lo consiglio anche perché è super scorrevole e le foto mettono voglia di partire all'istante!" 

Veronica

- Utente Amazon

Il Giappone autentico da scovare e pregustarsi con le foto

"Finalmente una libro fotografico che è anche una guida turistica e una guida turistica che è anche un libro fotografico. Perfetto per organizzare il viaggio: le indicazioni e i percorsi sono dettagliati e le foto mettono voglia di fare le valigie. Consigliatissimo." 

Lalabet

- Utente Amazon

Recommended!

"I'm planning a holiday in Japan because I'm pretty fascinated from this country. I have found this guide very useful! I have learnt something new about their culture and I have written down interesting notes for my trip. Last but not the least, pictures are amazing! I can't wait to be there. :)" 

Federica

- Utente Amazon

Ottime illustrazioni

"Bellissimo libro...fatto benissimo...con bellissime fotografie...sembra di essere lì...consiglio vivamente"  

Francesca

- Utente Amazon

Bello e completo nelle foto e nei testi

"Io sono stato in Giappone ma mi ha fatto venire voglia di ritornare.
Grazie." 

Anonimo

- Utente Amazon

An interesting read

"Tips and ideas were thought provoking and the images did a good job of illustrating the authors thoughts." 

James

- Utente Amazon

Un libro intelligente!

"Questo libro è come ricevere un racconto di viaggio da un amico che ti consiglia cosa vedere, dove andare e ti offre uno spaccato di questa grande nazione con gli occhi di un attento osservatore.
E poi, che dire delle fotografie fatte con un taglio documentaristico assai interessante: ogni foto racconta una storia non banale, con dinamismo e attenzione.
Bravo è un libro davvero intelligente!" 

Francesco

- Utente Amazon

La guida/ libro che aspettavo

"Il libro che aspettavo. Una guida completa sul Giappone, fatta davvero bene. Con descrizione, immagini e suggerimenti. Le foto in particolare modo sono fantastiche. Le immagini raccontano la vita dei Giapponesi e dei luoghi che ogni persona dovrebbe visitare" 

Piera

- Utente Amazon

Guida Fotografica del Giappone

"Una guida fotografica veramente ben fatta! Ottimi consigli sia su cosa visitare ma anche su cosa mangiare (che non guasta mai). Fa venire voglia di partire alla scoperta del paese del sol levante!" 

Nicola

- Utente Amazon

Davvero bello

"Libro davvero molto bello con foto fantastiche! Non la definirei una guida vera e propria ma più un album fotografico con commenti. Che era quello che cercavo sinceramente! Quindi ottimo!"

Giorgia

- Utente Amazon

Libro consigliatissimo

"Libro consigliatissimo sia per organizzare un viaggio in Giappone sia per gli amanti della fotografia in generale. Ricco di consigli utili e le immagini (tante e grandi) rendono bene l’idea di cosa aspettarsi nei luoghi che si vuole visitare."  (Cliente Amazon)

Anonimo

- Utente Amazon

Un Paese per immagini

"Un Paese raccontato con splendide fotografie. Un piacevolissimo viaggio per immagini che illustrano un Paese che ho visitato tre anni fa. Non so se potrò tornare in Giappone, data l'età mia e del mio compagno di viaggio, ma se dovesse succedere, certamente porterei questa guida con me" 

Serena

- Utente Amazon

Ottimo libro per conoscere il Giappone

"Libro molto suggestivo, immagini coinvolgenti con una ottima definizione. Guardando attentamente le foto vieni catapultato come se stessi visitando quei luoghi. Lo consiglio a tutti."  

Francesco Maurizio

- Utente Amazon

Viaggio virtuale in Giappone

"Una raccolta molto interessante e ben curata, utilissima per chi vuole scoprire i posti e la cultura del Giappone. Un viaggio virtuale davvero eccezionale che rispecchia fedelmente il paesaggio e le varie sfaccettature del territorio nipponico. Lo consiglio vivamente" 

Lafarf

- Utente Amazon

Ottimo

"Utile guida per chi intenda partire per il Giappone"  

Francesca

- Utente Amazon

Per chi vorrebbe conoscere il Giappone con un'originale prospettiva

"Libro interessante, ricco di informazioni utili e di curiosità. Ottimo per organizzare un viaggio ma in generale é un’opera fotografica davvero bella. La consiglio." 

Cynthia

- Utente Amazon

Regalato a mio figlio

"Bello, descrive completamente il Giappone e tutto quello che bisogna sapere se si visita , acquisto perfetto" 

Margherita

- Utente Amazon

  • Street Photography
  • Fotografia Documentaria
  • Fotografia Paesaggistica

"Se riesci a sentire l’odore della strada mentre guardi una foto, allora è street photography" (Bruce Gilden)

Mi piace definire la street-photography come la fotografia delle cd. "maturità" del fotografo perché non ci si arriva subito, non è immediata anzi per raggiungere buoni risultati bisogna "faticare" molto per "allenare l'occhio", affinarlo affiché riesca a cogliere nella scena  quello che gli altri non vedono. All'inizio è inevitabile tornare a casa dopo con tanti scatti da cestinare ma, col tempo, grazie allo studio e alla pratica, il numero di immagini da scartare diminuirà notevolmente. Un buon fotografo di strada deve saper cogliere ogni elemento che gli si presenta  davanti, è genialità artistica pura che regala immense soddisfazioni (quando riesce). Il consiglio che mi sento di dare per dominare  questo genere fotografico è quello di studiare senza sosta i Grandi Maestri, saranno fonte di ispirazione per le vostre fotografie. 

"In fondo, la foto artistica non mi interessa, mi interessa il documento. Indubbiamente la fotografia è un fatto culturale, su questo non ci piove. Può capitare che io faccia una foto talmente riuscita, che qualcuno dirà: «è un'opera d'arte!» – ma sarà lui che lo dirà, non sarò io. Io mi contento di essere un fotografo, anzi, ne sono fiero!" (Gianni Berengo Gardin)

La fotografia documentaria mi permette di conoscere meglio le persone, i luoghi, gli usi, i costumi e le tradizioni diffuse nel territorio. Non si può dire di conoscere realmente qualcosa se non la si vive sulla propria pelle e proprio per questo non è facile trovare bravi documentaristi. Non bisogna essere per forza dei Salgado per documentare, basta osservare bene la realtà che ci circonda, prendere una posizione e iniziare a far emergere gli elementi che ci colpiscono, quelli che caratterizzano il soggetto che si vuole rappresentare. Prendiamoci il nostro tempo, non è foto-giornalismo, non abbiamo fretta di mandare le nostre immagini al giornale. Creiamo con calma la nostra sequenza fotografica e raccontiamo al Mondo il messaggio che vogliamo trasmettere. La fotografia documentaria, da molti snobbata, per me è forse la fotografia più "alta" e importante che si possa realizzare.

"Chi più alto sale, più lontano vede; chi più lontano vede, più a lungo sogna" (Walter Bonatti)

La fotografia paesaggistica, per molti, è la fotografia dei principianti. Un genere fotografico definito ingiustamente "banale" perché, per certi versi, porterebbe alla produzione di un'immagine sicuramente bella ma nulla di più, in pratica una fotografia senza "anima". Non sono d'accordo. I paesaggi ci raccontano le meraviglie del Mondo e sarebbe un peccato non immortalare quei paesaggi mozzafiato che solo la Natura è in grado di realizzare. Se si pensa che il paesaggio è il tramonto che si vede mentre si passeggia al lungomare vicino casa allora sì, non ci sono scuse che tengano, siamo banali. Se invece crediamo che la fotografia paesaggistica sia qualcosa di più, ad esempio Tre Cime di LavaredoL'Etna nel bel mezzo di un'eruzione oppure un angolino del lago di Braies, allora le cose cambiano. Non è mica facile realizzare una corretta fotografia paesaggistica, c'è molta tecnica e tanto studio ma soprattutto, c'è tanta fatica fisica. Il paesaggista non usa cieli finti, non mette neve sulle vette delle montagne né pesci che saltano fuori dalle acque del mare. Il paesaggista si sveglia presto per raggiungere il punto prescelto per lo scatto e magari, se le condizioni non sono adatte per lo scatto che aveva in mente, torna indietro senza fare neanche una fotografia. Non è da tutti fare ore e ore di camminata per poi tornare a casa a mani vuote. Questi sono i sacrifici dei paesaggisti. Non è un caso che tutti i più bravi fotografi di paesaggi siano convinti amanti della Natura. Fotografare un paesaggio significa studiare il territorio, l'orario in cui l'illuminazione è migliore, il punto ottimale per posizionare la macchina fotografica e avere le conoscente tecniche per poter sfruttare appieno il proprio strumento di lavoro. Quando una fotografia di paesaggio è ben realizzata quando la si osserva si sente il calore del deserto, il freddo dei ghiacciai, il profumo della lavanda o la leggerezza delle foglie, è un'esplosione sensoriale non da poco, ci penserei bene prima di definire "banale" questo genere fotografico.

Ansel Adam

Non fai solo una fotografia con una macchina fotografica. Tu metti nella fotografia tutte le immagini che hai visto, i libri che hai letto, la musica che hai sentito, e le persone che hai amato.

Henry Cartier Bresson

Fotografare è trattenere il respiro quando tutte le nostre facoltà convergono per captare la realtà fugace: a questo punto l’immagine diventa una grande gioia fisica ed intellettuale.

Richard Avedon

Se passa un giorno in cui non ho fatto qualcosa legato alla fotografia, è come se avessi trascurato qualcosa di essenziale. È come se mi fossi dimenticato di svegliarmi.

Mi presento

Sono un avvocato con la passione per la fotografia. H iniziato a fotografare giovanissimo, con la macchina analogica che mi ha regalato mio padre, una Fujica STX-1n che usavo e uso spesso ancora oggi nelle mie uscite fotografiche, con un X-Fujinon 50 f/1.9. In generale, nel mondo dell’analogico, preferisco di gran lunga le macchine fotografiche meccaniche alle elettroniche, perché si rompono meno e, facendo bene “l’ordinaria manutenzione” non temono il trascorrere del tempo o l’avanzata della tecnologia. Nel digitale le cose cambiano, mi piace sperimentare le novità e tenermi al passo, pur riconoscendo che spesso fa più rumore il lancio del prodotto che il prodotto in sé. 

Fotografo per divertimento ma il più delle volte cerco sempre di portare avanti dei miei progetti personali. Mi piace molto documentare storie e, inevitabilmente, finisco a riempire i miei archivi di migliaia di immagini che raccontano il cambiamento del  Mondo in cui viviamo. Fotografare per l’archivio è un grande impegno e, per questo motivo mi sono avvicinato ad altri generi fotografici più spensierati e spassionati (si fa per dire) come la street-photography o la fotografia paesaggistica.