Fotografare i particolari

Fotografare i particolari

Recentemente, sul mio profilo Instagram ho dedicato molto spazio ai “particolari“. Un tema che per certi versi potrebbe sembrare un po’ banale ma che invece diventa molto interessante se ci si sofferma a riflettere su ciò che l’immagine rappresenta.

51

Scrivevo due giorni fa su Instagram

Vi é mai capitato di estraniarvi da ciò che vi circonda per soffermarvi a guardare qualcosa di specifico, un dettaglio che vi ha colpito in modo “particolare” proprio per la sua tipicità/atipicità, per le sue caratteristiche, per la sua esclusività?
Oggetti o luoghi che parlano da soli, senza che vi sia bisogno di collocarli all’interno di un determinato ambiente o scena.
Le foto di oggi, dunque, avranno questa peculiarità… Saranno la scena e non parte di essa… .

I particolari, infatti, ci colpiscono a prescindere dalla scena. Attirano la nostra attenzione non perché parte di un contesto ma per la loro individualità.

28Tra le immagini che ho voluto pubblicare, una piccola targhetta posta davanti al portone di una casa a Gerusalemme, dove si legge “Aslanian Family“.

In questo caso il “particolare” é qualcosa che si vuole distingue, che vuole differenziarsi dagli altri.

E così ebrei, cattolici e musulmani che vivono lungo la medesima strada usano queste “etichette” per rappresentare ai passanti la loro fede e allo stesso tempo la propria diversità diversità religiosa (rispetto ai vicini di casa).

Da quel che si vede ogni giorno in Tv, non penseremmo mai che gente così diversa potesse vivere nella stessa via eppure, basta una targhetta per rendere possibile questa convivenza.

52Ho voluto poi pubblicare altri simboli importanti, che racchiudono tutto il significato del “particolare“. Il bouquet della sposa, ad. esempio, è il particolare per eccellenza. Non c’è fotografo matrimonialista che non lo includa nell’album di nozze.

Possiamo fotografare il bouquet in qualsiasi modo e in qualunque posto, subito ci farà pensare al matrimonio, all’unione di due persone, alla creazione di una nuova famiglia.

La scena è già completa senza necessità di allargare l’immagine, il bouquet non ha bisogno di ulteriori elementi, si completa da solo.

Altre immagini dal grande simbolismo che ho voluto pubblicare riguardano poi luoghi religiosi. Anche i luoghi sono “particolari” da non sottovalutare.

Il luogo di nascita di Giovanni il Battista, di Gesù di Nazareth, il Pozzo di Giacobbe o il punto esatto dell’Annunciazione sono forti messaggi religiosi, simboli per milioni e milioni di fedeli.

Tutte queste immagini stanno bene anche da sole. Non sono parte della scena ma sono la scena.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Infine, l’immagine di un pentagramma e un violino (foto in alto). Oggetti che subito ci fanno pensare alla musica, ma non una musica a caso, quella solenne, bellissima, classica, immortale.

Fotografare i particolari è da considerare, dunque, un genere banale? Secondo me no. E voi cosa ne pensate?

instagram_peppe.tripodi

Seguimi su

facebook
500px_logo_detail Flickr_logo YouTube-logo-full_color_canale_giuseppe_tripodi
Giuseppe Tripodi
Altre pagine

Giuseppe Tripodi

Seguimi anche su at Instagram
Sono un avvocato ma anche appassionato di fotografia. Ho creato questo blog per condividere questa mia passione e spero, col tempo, di riuscire a pubblicare qualcosa di piacevole e originale.
Giuseppe Tripodi
Altre pagine

Latest posts by Giuseppe Tripodi (see all)

Loading Facebook Comments ...
Loading Disqus Comments ...