Esplorare la Città

Esplorare la Città

Quando visitiamo per la prima volta una Città siamo sempre alla ricerca dello scorcio meraviglioso da fotografare, del monumento simbolo, del centro storico e di tutto ciò che caratterizza quel determinato luogo.

I nostri occhi sono rapiti dal susseguirsi di immagini “nuove” e tutto sembra ispirarci e stupirci.

Siamo attratti da ciò che è “diverso” dal nostro quotidiano e non la smettiamo di scattare a destra e a sinistra tutto ciò che ci passa davanti.

2La cosa cambia quando invece ci troviamo per le vie di una Città “conosciuta“, perché l’abbiamo visitata tante volte oppure semplicemente perché ci viviamo da molto tempo e la consideriamo ormai senza segreti.

Grosso errore pensare che la nostra Città non ha più nulla da offrirci.

Non è la Città che ha smesso di trasmetterci emozioni ma siamo noi che non riusciamo più a comunicarle con le nostre foto.

9Oggi voglio parlare di Città conosciute proprio perché mi è capitato spesso di parlare di questo argomento con amici fotoamatori che hanno perso lo stimolo di fotografare la propria Città.

Può sembrare strano ma è così, capita. Anche “giocando in casa” si può perdere una partita.

Si perde lo stimolo perché siamo abituati a fotografie spettacolari: i ritratti fiabeschi dell’India e degli altri Paesi Asiatici, i grattacieli infiniti degli States, i colori magici dell’aurora boreale dell’estremo Nord, la selvaggia Africa coi suoi animali feroci.

Ci “abbuffiamo” di queste immagini e ci dimentichiamo che i più grandi fotografi della storia, fatta eccezione per qualcuno, hanno sì girato il mondo ma il vero successo lo hanno raggiunto grazie ai lavori “fatti in casa“, raccontando il quotidiano, la realtà che loro per primi erano abituati a vivere.

Dopo una qualsiasi uscita fotografica dobbiamo sempre rientrare in casa con la voglia matta di andare a scaricare la SD per vedere il risultato altrimenti perdiamo in partenza, perché vuol dire che il nostro “lavoro” non ci ha convinto.

S4oluzioni e consigli per non rischiare di trovarci in situazioni del genere… semplicissimo, dobbiamo iniziare a pensare alla macchina fotografica come se fosse il nostro telefono cellulare.

Dobbiamo portarla sempre con noi e uscire di casa consapevoli che dietro ogni angolo possiamo scovare il nostro soggetto fotografico.

In pratica, per fare una buona fotografia non importa il luogo in cui ci troviamo ma solo ciò che vogliamo raccontare.

Quindi la prima cosa è la voglia di raccontare. Se manca questa evitiamo di scattare fotografie tanto non verranno bene.

E’ importante portare sempre una compatta di buona qualità e di non lasciarla a riposare a casa oppure dentro la tasca del giubbotto.

Ogni momento può essere quello giusto se siamo predisposti bene (e ciò non vuol dire fotografare qualunque cosa, sia chiaro).

1Passeggiando per le vie del centro incontreremo tante persone che possono essere i protagonisti inconsapevoli dei nostri scatti.

Le luci della città, gli edifici e le strutture faranno da sfondo alle nostre fotografie e il vantaggio di conoscere i luoghi ci permetterà di posizionarci al posto giusto nel momento giusto (cosa da non sottovalutare mai).

Le fotografie che ho deciso di inserire in questa pagina, ad esempio, non le ho scattate durante un’uscita fotografia delle mie…

Semplicemente, ho accompagnato un mio vecchio amico all’aeroporto e, visto che avevamo un po’ di tempo e che insieme a noi c’erano anche le nostre compagne con voglia di shopping, mentre le ragazze entravano e uscivano dai negozi, noi ci siamo fatti una passeggiata lungo il Corso di Reggio Calabria.

Tra una chiacchierata e l’altra non mi sono fatto scappare l’occasione di scattare qualche foto.

Niente di organizzato o cose del genere. Avevo la macchina fotografica con me e, di tanto in tanto, quando notavo qualcosa di interessante, scattavo, continuando a chiacchierare.

Una pioggiarellina per nulla fastidiosa rinfrescava una serata piuttosto calda per essere nei cd. “giorni della merla” e in poco meno di un’oretta, quasi sempre senza inquadrare la scena dall’oculare della macchina fotografica, ho scattato una decina di foto di strada, riuscendo così a “unire l’utile e il dilettevole” :).

6Reggio Calabria è una Città che conosco molto bene, che ho fotografato tantissime volte ma ciò non mi fa venir meno la voglia di continuare a fotografarla.

Ogni volta c’è sempre qualcosa di diverso che attira la mia attenzione e proprio per questo motivo il mio entusiasmo non diminuisce, anche se mi trovo in un luogo del genere.

Nelle ultime uscite fotografiche fatte nella Città dello Stretto avevo preferito fermarmi sulla via marina, nella zona del Lungomare, per catturare il movimento delle onde e, allo stesso tempo, uno sfondo spettacolare quale quello offerto dalle luci della vicina Messina, che stavolta ho “rimpiazzato” con la luce dei lampioni e dei negozi.

Portando la macchina fotografica sempre dietro si ha la possibilità di essere sempre pronti allo scatto.

Quante volte ci siamo pentiti di aver lasciato la reflex a casa. Quante immagini abbiamo perso per questo motivo?

7Iniziamo a comprendere che la più bella scenografia ce la offre la natura. Pensate ai diversi colori che possiamo ottenere semplicemente col variare del tempo.

Il cielo sereno oppure le nuvole minacciose ci offrono due situazioni opposte e ciò è già di per sé sufficiente a cambiare radicalmente la nostra immagine.

La gente in giro per le strade, sempre diversa, ci permette di cogliere momenti unici, irripetibili.

Iniziamo a guardare la nostra Città con occhi differenti e scopriremo che l’album fotografico è sempre incompleto.

C’è sempre qualcosa da fotografare se solo ci sforziamo a leggere bene e ad interpretare ciò che la Città ci racconta, giorno dopo giorno.

10Spostiamoci dentro quei quartieri che non abbiamo mai “conosciuto” realmente e cerchiamo di cogliere ciò che li caratterizza.

Non poniamoci pregiudizi solo perché apparentemente una zona ci sembra meno interessante rispetto ad altre.

Azzardiamo ed esploriamo questi luoghi, troveremo sicuramente qualcosa che attirerà la nostra attenzione e che merita di essere fotografata.

Cambiamo i nostri punti di vista. Concentriamoci nei particolari.

Sono queste piccole cose che fanno la differenza e che ci rivelano il vero volto della Città, quello che magari abbiamo sempre ignorato.

Fatta questa premessa, non mi resta salutarvi invitandovi a uscire di casa con la vostra macchina fotografica, ascoltare la Città e rappresentare con bellissimi scatti il suo messaggio…

Provate e fatemi sapere 🙂

Di seguito altre immagini scattare a Reggio Calabria

instagram_peppe.tripodi

Seguitemi su

facebook
500px_logo_detail Flickr_logo YouTube-logo-full_color_canale_giuseppe_tripodi
Giuseppe Tripodi
Altre pagine

Giuseppe Tripodi

Seguimi anche su at Instagram
Sono un avvocato ma anche appassionato di fotografia. Ho creato questo blog per condividere questa mia passione e spero, col tempo, di riuscire a pubblicare qualcosa di piacevole e originale.
Giuseppe Tripodi
Altre pagine

Latest posts by Giuseppe Tripodi (see all)

Loading Facebook Comments ...
Loading Disqus Comments ...