Eclissi Lunare …

… e chiacchiere tra amici

In questi giorni non si è fatto altro che parlare dell’eclissi lunare. Sono convinto che molti di voi l’hanno fotografata o, per lo meno, si sono soffermati un attimo col capo in sù per osservare questo raro ed emozionante fenomeno ma…  

… Cos’è un’eclissi?

Un’eclissi lunare è un noto fenomeno ottico durante il quale l’ombra della Terra oscura del tutto o parzialmente la Luna e che si verifica nel momento in cui quest’ultima è in fase di “piena” mentre Sole, Terra ed essa si trovano allineati in quest’ordine.

A causa delle reciproche distanze fra il Sole, la Luna e la Terra l’ombra che si introduce per interposizione di quest’ultimo corpo, è di forma conica. Nelle eclissi lunari il cono d’ombra proiettato dalla Terra è sempre molto più ampio della Luna, ed è accompagnato da un cono più ampio, detto cono di penombra, nel quale solo una parte dei raggi del Sole vengono intercettati dalla Terra.

Si possono avere perciò vari tipi di eclissi di Luna, a seconda che la Luna entri totalmente (eclissi totale) o parzialmente (eclissi parziale) nel cono d’ombra, totalmente o parzialmente nel cono di penombra (eclissi penombrale).

Un’eclissi lunare totale si verifica quando la Luna transita completamente attraverso l’ombra della Terra.
La Luna attraversa prima la penombra, poi l’ombra e infine, dopo esserne uscita, interessa di nuovo la fascia penombrale. A causa degli effetti di colorazione rossastra che assume con la rifrazione dei raggi solari attraversanti l’atmosfera terrestre e per l’oscuramento parziale prima dell’entrata in ombra e durante l’uscita, è il tipo di eclissi lunare più osservata. Presenta sempre una grandezza (magnitudo in latino) del 100% o superiore, sia sotto che sopra l’eclittica. Un’eclissi lunare totale è totale per tutti i luoghi interessati (ad eccezione dei punti di transizione). (Wikipedia)

L’ultima eclissi lunare totale è avvenuta ieri sera, ovvero il 27 luglio 2018 (alle ore 22:22 massima oscurità), e insieme alla mia combriccola di fotoamatori mi sono recato sul Monte Sant’Elia per scattare qualche foto.

Immagini senza pretese, lo scopo non era tanto quello di scattare foto alla Luna, comunque bellissima nel suo vestito rosso, ma semplicemente quello di stare tra amici a scherzare e chiacchierare di fotografia.

Per questo motivo l’ho presa con filosofia quando, aprendo lo zaino dell’attrezzatura fotografica, mi sono accorto di essermi dimenticato il moltiplicatore di focale 2x e le batterie di scorte dell’astroinseguitore lunare a casa. Eppure ero convinto di aver preso tutto!!!

Posizioniamo i treppiedi e puntiamo le nostre reflex in direzione della Luna. I fotografi gialloneri prendono in giro i canonisti e via di sfottò reciproco, includendo anche gli altri fotografi presenti che usavano Olympus, Sony e Fujifilm.

C’era il tempo di fare tutto, la Luna non sarebbe scappata ma non me la sono sentita di tornare a prendere l’attrezzatura dimenticata. Ho preferito scattare con quello che avevo: Nikon D750 e Sigma 70-200mm f/2.8 EX DG OS HSM.

Da casa avrei potuto usare il telescopio e ottenere delle immagini sicuramente migliori ma, come dicevo, anche se tutti avevamo una macchina fotografica, lo scopo della serata non (solo) fotografico. E’ sempre bello rivedere vecchi amici… Alcuni dei quali, ormai, vedo solo in occasioni come queste.

La prossima sarà il 21 gennaio 2019 alle ore 05:12 (massima oscurità), noi ci saremo.

Seguimi sui social oppure guarda altre mie fotografie

instagram_peppe.tripodi twitter facebook Flickr_logo 500px_logo_detail YouTube-logo-full_color_canale_giuseppe_tripodi

LandscapeLandscape

 

PortraitPortrait

 

StreetStreet

 

AnimalAnimal

 

Giuseppe Tripodi
Altre pagine

Giuseppe Tripodi

Seguimi anche su at Instagram
Sono un avvocato ma anche appassionato di fotografia. Ho creato questo blog per condividere questa mia passione e spero, col tempo, di riuscire a pubblicare qualcosa di piacevole e originale.
Giuseppe Tripodi
Altre pagine

Latest posts by Giuseppe Tripodi (see all)