Concorsi fotografici

Sony World Photography Awards

Non credo ci sia bisogno di ricordare cosa sia il Sony World Photography Awards. Chiunque ama la fotografia non può non conoscere il più importante concorso fotografico del mondo.

Quest’anno ho contribuito anche io e, nella sezione Open, ho inviato 3 fotografie per la categoria Paesaggi.

Sono tre foto molto diverse tra di loro e forse neppure tra quelle che mi piacciono di più ma ho preferito inviare queste perchè ognuna mi ricorda qualcosa di particolare.

Una mi riporta la mente a tutti quei pomeriggi invernali trascorsi in spiaggia a osservare il mare, ad assaporarne il profumo e ad ascoltare il suo dolce suono. “Il mare d’inverno” è un compagno che non ti stanca mai. Staresti ore ad osservarlo sia quando è mosso e con forza colpisce gli scogli e i pontili sia quando accarezza calmo il bagnasciuga. Il tronco fermo, immobile sulla sabbia, invece, mi fa pensare alle difficoltà della vita e al meritato riposo. Chissà quanto avrà “navigato” in mezzo alle tempeste ma, finalmente, ha trovato pace nel mezzo di una spiaggia deserta. Un po’ come l’uomo, che vive una vita sempre in movimento, con ritmi frenetici ma poi, nella vecchiaia, non vorrebbero altro che adagiarsi su una panchina guardando la vita degli altri.

Un’altra è stata scattata alla Baia di Riace (Tropea VV). Un posto incantevole. “Il Paradiso in Terra” che frequentavo da ragazzino coi miei genitori. Una spiaggia che è cambiata molto col tempo ma che ha mantenuto, specie in inverno, quel sapore primitivo e selvaggio. L’inverno non ci sono bagnanti nè barche e i colori freddi creano una bellissima fusione tra il mare e il cielo.

Infine, l’ultima foto rappresenta le tradizioni della mia terra, una strada di campagna sommersa dagli Uliveti. Dalle mie parti l’olio è sempre stato sinonimo di lavoro e di qualità ma oggi sembra non esser più così. La foto è stata lavorata per sembrare antica proprio per riportarci al passato, ai tempi in cui l’olio rappresentava la ricchezza della terra ma anche per riportare il mio amico Cesare, proprietario della campagna fotografare, ai tempi in cui da ragazzo si divertiva a giocare in quel vialetto, “Passeggiando tra gli ulivi“, libero nella natura e senza pensieri.

Giuseppe Tripodi
Altre pagine

Giuseppe Tripodi

Seguimi anche su at Instagram
Sono un avvocato ma anche appassionato di fotografia. Ho creato questo blog per condividere questa mia passione e spero, col tempo, di riuscire a pubblicare qualcosa di piacevole e originale.
Giuseppe Tripodi
Altre pagine

Latest posts by Giuseppe Tripodi (see all)

Loading Facebook Comments ...
Loading Disqus Comments ...